Il principe e il povero

Un giorno in  Inghilterra nacquero due bambini simili. Uno era molto atteso da  tutti e quindi tutti iniziarono a ballare e a festeggiare. Quest’ultimo era Edoardo Tudor, principe del Galles. Mentre l’altro bimbo era Tom Canty, nato in mezzo a degli stracci in una famiglia molto povera. La casa dove abitava Tom, si trovava davanti ad una piazza. Nella casa … Continua a leggere

Piccole donne 10

Il signorino Laurie affacciato alla finestra, ebbe un dialogo con Jo, la quale gli chiese se poteva venire a casa sua a farle compagnia, e lui accettò della sua disponibilità. Laurie si preparava all’arrivo della ragazza mentre lei chiedeva il permesso alla madre. Dopo essere entrata Jo, i due ragazzi si avviarono alla camera di Laurie, e a un punto … Continua a leggere

Piccole donne 9

Le sorelle dopo aver ascoltate una storia della madre, che parlava di quattro ragazze ricche, che avevano tutto, ma che volevano cose che non potevano avere, capirono l’importanza della vita, e che senza soldi si poteva essere felici. Qualche tempo dopo le ragazze cambiarono molto e tutte riuscirono a essere felici senza avere tanti soldi. Jo decise di uscire e, … Continua a leggere

Piccole donne 8

Amy aveva un naso schiacciato e non un naso greco perché quando era piccola Jo l’aveva fatta cadere col naso su una braciere spento. Nonostante i pizzicotti e le mollette attaccate al naso per ore, il naso non era mai cambiato. Amy vedeva il suo vestito slavato ma appena pensava a Park cambiava subitò idea e pensava di sopportare anche … Continua a leggere

Piccole donne 7

La mattina dopo il ballo Meg e Jo si lamentavano perchè non potevano fare più i loro comodi alle feste e che dovevano di nuovo incominciare a lavorare duramente. Pochi istanti tutti si iniziarono a lamentare dei loro pesi e, dopo che Jo si era stancata di sentire tutti quei lamenti, lanciò un urlo da far zittire tutti quanti, anche … Continua a leggere

Piccole donne 6

Le ragazze dopo essersi preparate andarono alla festa, entrarono in una gigantesca sala con molte persone colte. La signora Gardiner le ospitò con gentilezza e Meg, subito si avvicinò ad un gruppo di ragazze tra cui Sally, che già conosceva. Mentre Jo era appoggiata al muro, per non far vedere la sua bruciatura dietro l’abito, si avvicinò Laurie, che gli … Continua a leggere

Piccole donne 5

Meg chiamò Jo dal fondo delle scale. Jo stava appunto leggendo in soffita, dove si rintanava spesso con una mela ed un libro. Quando Meg salì vide la ragazza piangere, a causa della triste sorte dell’eroe del romanzo che la ragazza stava leggendo. La ragazza adorava passare il tempo lì, in compagnia dei personaggi dei suoi libri e di un … Continua a leggere

Piccole donne 4

Dopo che la madre delle sorelle ebbe saputo di una famiglia molto povera, che abitava proprio vicino a loro, decise insieme alle figlie, di dare la loro colazione molto abbondante. Le sorelle subito iniziarono a riempire con entusiasmo i cesti pieni di molte delizie. Arrivate a casa della loro vicina, videro tanti bambini con degli stracci addosso e una madre … Continua a leggere

Piccole donne 3

Le ragazze parlavano con la madre di un gioco che facevano sempre da piccoline:”il giuco dei pellegrini”. In quegli istanti ricordarono i loro momenti più belli della loro infanzia, e qualcuno si lamentava di non poter più giocarci perchè erano troppo  grandi. La madre le ricordò che quel gioco si poteva fare sempre, non importava l’età. Così le sorelle Beth, … Continua a leggere

Piccole donne 2

Dopo la recita le ragazze si complimentavano con Jo, perchè lei sembrava davvero una vera scrittrice e una vera organizzatrice di recite perchè quella era stata la più bella che loro avevano mai recitato. Poco dopo arriva la madre e tutte le sorelle corrono per salutarla. Entrata dentro chiede alle figlie come avevano passato la giornata e poi apparecchiano per … Continua a leggere